Torna alla pagina del centro

Centro: Rivarolo

SALUTE: come contrastare il caldo

Posted on luglio 27, 2015 by - Cicagna, Crocera, News, PDB - Sampierdarena, Rivarolo, Via Tortona

Restando in tema piscine estive non si può non ricordare che la bella stagione, per quanto attesa, può portare insidie per la salute.

Le alte temperature, in sé, non sono un problema per l’organismo. Il corpo infatti regola la propria temperatura impiegando sofisticati meccanismi che sono il frutto di millenni di evoluzione. Nel caso di un ambiente troppo caldo si raffredda impiegando il sudore che, depositandosi sulla pelle ed evaporando, è in grado di disperdere il calore.

Tuttavia, in alcuni casi, questi meccanismi non sono sufficienti a contrastare lo stress che viene dall’ambiente, perché questo è eccessivo o perché i meccanismo non sono abbastanza efficienti.

Succede quando la temperatura dell’ambiente è troppo alta ed è accompagnata da elevati tassi di umidità. In questi casi il sudore non evapora con sufficiente velocità e il corpo non si raffredda in maniera efficiente. La temperatura può dunque aumentare mettendo a rischio molti organi.

A volte, invece, è l’organismo a non essere sufficientemente capace di gestire lo stress ambientale: è il caso dei bambini molto piccoli e degli anziani, delle persone malate o che assumono alcuni farmaci, di quanti hanno consumato droghe e alcol.

La gravità dei disturbi che sono conseguenza del caldo varia sulla base delle condizioni ambientali, delle caratteristiche individuali, della durata dell’esposizione.

Il disturbo più comune legato al caldo è la spossatezza: è dovuta perdita eccessiva di acqua e di sali contenuti nel sudore. Non mette a rischio la salute: ma è un campanello di allarme che dovrebbe indurre ad assumere liquidi, eventualmente integratori e ad adottare le opportune precauzioni.

Altrettanto comuni sono i crampi: rappresentano un’ulteriore conseguenza della perdita di liquidi e di elettroliti che non sono stati opportunamente reintegrati con l’alimentazione.

Molte persone, a causa del caldo lamentano edema (vale a dire gonfiore) soprattutto agli arti inferiori. È la conseguenza dello sforzo dell’organismo di disperdere calore. Per fare ciò, infatti i vasi sanguigni periferici si dilatano per consentire un maggiore scambio di calore. Tuttavia, questo fenomeno causa un accumulo di liquidi. Non è una condizione che mette a rischio la salute, ma non è da sottovalutare poiché può essere associato a scompenso cardiaco.

Tra le conseguenze comuni delle ondate di calore c’è la perdita temporanea e improvvisa di coscienza (lipotimia). È dovuta a un calo di pressione arteriosa dovuto al ristagno di sangue nelle zone periferiche e quindi a un mancato apporto di sangue al cervello.

Lo stress da calore è invece una condizione più seria. Comporta disorientamento, malessere generale, debolezza, nausea, vomito, mal di testa, battito cardiaco accelerato e abbassamento della pressione, disidratazione, confusione, irritabilità.
Se non viene riconosciuto e contrastato per tempo può trasformarsi in un colpo di calore.

Il colpo di calore è la conseguenza più seria delle ondate di calore. Se non si interviene con urgenza può provocare inabilità permanente e morte. Il colpo di calore si verifica quando la capacità di regolazione della temperatura del corpo è compromessa. La temperatura corporea sale fino a raggiungere valori intorno ai 40°C.  Si può presentare con affanno, interruzione della sudorazione, insufficienza renale, edema polmonare, aritmie cardiache. Si può arrivare allo shock, al delirio, fino alla perdita di coscienza.
Il colpo di calore richiede, specie se colpisce neonati o anziani, l’immediato ricovero in ospedale.

Abbiamo pensato quindi a dare qualche utile suggerimento. Sono semplici regole di comportamento che spesso sentiamo ripetere, ma che – diciamo la verità, poi altrettanto spesso ci dimentichiamo un pochino di seguire:

  • Non uscire nelle ore più calde: durante le giornate in cui viene previsto un rischio elevato, deve essere ridotta l’esposizione all’aria aperta nella fascia oraria compresa tra le 12 e le 18.
  • Migliorare l’ambiente domestico e di lavoro: la misura più semplice è la schermatura delle finestre esposte a sud e a sud-ovest con tende e oscuranti regolabili (persiane, veneziane) che blocchino il passaggio della luce, ma non quello dell’aria. Efficace è naturalmente l’impiego dell’aria condizionata che tuttavia va impiegata con attenzione, evitando di regolare la temperatura a livelli troppo bassi rispetto alla temperatura esterna. Una temperatura tra 25-27°C con un basso tasso di umidità è sufficiente a garantire il benessere e non espone a bruschi sbalzi termici rispetto all’esterno. Sono da impiegare con cautela anche i ventilatori meccanici. Accelerano il movimento dell’aria, ma non abbassano la temperatura ambientale. Per questo il corpo continua a sudare: è perciò importante continuare ad assumere grandi quantità di liquidi. Quando la temperatura interna supera i 32°C, l’uso del ventilatore è sconsigliato perché non è efficace per combattere gli effetti del caldo.
  • Bere molti liquidi: Bere molta acqua e mangiare frutta fresca è una misura essenziale per contrastare gli effetti del caldo. Soprattutto per gli anziani è necessario bere anche se non si sente lo stimolo della sete. Esistono tuttavia particolari condizioni di salute (come l’epilessia, le malattie del cuore, del rene o del fegato) per le quali l’assunzione eccessiva di liquidi è controindicata. Se si è affetti da qualche malattia è necessario consultare il medico prima di aumentare l’ingestione di liquidi. È necessario consultare il medico anche se si sta seguendo una cura che limita l’assunzione di liquidi o ne favorisce l’espulsione.
  • Non bere bevande alcoliche o bevande contenenti caffeina.
  • Fare pasti leggeri: la digestione è per il nostro organismo un vero e proprio lavoro che aumenta la produzione di calore nel corpo.
  • Vestire comodi e leggeri, con indumenti di cotone, lino o fibre naturali (evitare le fibre sintetiche). All’aperto è utile indossare cappelli leggeri e di colore chiaro per proteggere la testa dal sole diretto.
  • In auto, ricordarsi di ventilare l’abitacolo prima di iniziare un viaggio, anche se la vettura è dotata di un impianto di ventilazione. In questo caso, regolare la temperatura su valori di circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna evitando di orientare le bocchette della climatizzazione direttamente sui passeggeri. Se ci si deve mettere in viaggio, evitare le ore più calde della giornata (specie se l’auto non è climatizzata) e tenere sempre in macchia una scorta d’acqua. Non lasciare mai neonati, bambini o animali in macchina, neanche per brevi periodi.
  • Evitare l’esercizio fisico nelle ore più calde della giornata. In ogni caso, se si fa attività fisica, bisogna bere molti liquidi. Per gli sportivi può essere necessario compensare la perdita di elettroliti con gli integratori.
  • Occuparsi delle persone a rischio, facendo visita almeno due volte al giorno e controllando che non mostrino sintomi di disturbi dovuti al caldo. Controllare neonati e bambini piccoli più spesso.
  • Dare molta acqua fresca agli animali domestici e lasciarla in una zona ombreggiata.

Per maggiori informazioni, il Ministero della salute attiva ogni estate un servizio di informazione telefonica ai cittadini sulle ondate di calore. Il numero a cui rivolgersi è 1500.

Fonte www.grandian.com

Color Run

Posted on giugno 26, 2015 by - Assarotti, Rivarolo

La 5a tappa della corsa più pazza del pianeta si correrà Sabato 27 Giugno al Porto Antico. Lungo i 5 km del percorso i partecipanti vengono inondati da una pioggia di colori naturali assolutamente atossici.

In totale sintonia con gli ideali Palagym,i componenti dominanti dell’evento sono una maglietta sudata e stare insieme agli amici e divertirsi!

Clicca sul link per tutte le info e partecipare alla Color Run di Genova!

thecolorrun.it/genova
TCR14_Torino_010

Festa della Repubblica Italiana

Posted on giugno 1, 2015 by - News, Rivarolo

Era il 3 giugno 1946 quando tredici milioni di italiani scrivevano la prima parola di una storia chiamata Repubblica Italiana. Un referendum popolare, il primo a suffragio universale (per la prima volta in Italia poterono votare anche le donne), che segnò per sempre la storia del nostro Paese. La festività fu poi fissata simbolicamente per il 2 giugno, quando fu ufficialmente introdotta nel 1948.

Ogni anno, in questa data, ricorrono alcuni passaggi essenziali come la deposizione di una corona d’alloro in omaggio al Milite Ignoto da parte del Presidente della Repubblica, oggi Sergio Mattarella, e la parata militare lungo i Fori Imperiali, a Roma che, nel 2013, a causa della crisi economica era stata ridotta drasticamente dall’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Oggi la parata ritorna in grande stile, al suo termine infatti i giardini del Quirinale saranno aperti al pubblico ed in realtà si sta già festeggiando oggi, 1° Giugno 2015, quando alle ore 17 potremo assistere tutti quanti al concerto dell’orchestra “Luigi Cherubini”assieme anche alle bande musicali di Aeronautica, Carabinieri, Esercito Italiano, Guardia di Finanza, Marina Militare e Polizia di Stato. Non mancheranno anche le Frecce Tricolori, la pattuglia acrobatica nazionale, che tingeranno il cielo, che il meteo prevede sereno, con i colori della bandiera nazionale. Un’occasione per celebrare il tricolore in quello che è, ancora una volta, la celebrazione della nascita della nostra nazione.

La Festa della Repubblica Italiana, in questo 2015 firmato EXPO, diventa un’ulteriore occasione per raccontare il nostro paese all’estero. Infatti proprio domani, nelle Ambasciate, nei Consolati Generali e nelle Rappresentanze Permanenti, verranno distribuiti materiali dedicati al tema di EXPO 2015: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

I Temi principali dell’EXPO? : La Nutrizione sostenibile per tutti, grandi e piccini, in un Mondo globalizzato com’è il nostro oggi.  Sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, stimolerà la creatività dei Paesi e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma non solo. Expo Milano 2015 offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre. Un buon modo per divertirsi, scoprire qualcosa di nuovo, buono, e perché no, fare qualcosa anche per il nostro Pianeta.

expo milano 2015

Tra gli eventi nella Festa della Repubblica abbiamo, nel padiglione Slow Food un programma interessante per salvare i sapori e le biodiversità; divertimento e cucina al “The cooking show” dove chef italiani e stranieri si incontrano per condividere ricette, tradizioni e racconti di cucina e per i più piccini c’è il programma “Children Share”  un tavolo interattivo in collaborazione con il Museo dei bambini di Milano. Insomma ce ne sarà proprio per tutti i gusti!!!

Palagym Rivarolo in questa meravigliosa ricorrenza vi augura di passare una bellissima giornata, all’insegna del relax, della famiglia e del benessere, dovunque voi decidiate di passarlo vi ricordiamo che la palestra resterà aperta dalle ore 9 alle ore 19!!

E Buona festa della Repubblica!!

fonti:

http://www.quirinale.it/

http://www.expo2015.org/

“Testimonial Palagym” – 2ª puntata: Tindara

Posted on maggio 22, 2015 by - News, Rivarolo

palagym testimonial

Rieccoci con la nostra rubrica mensile “Testimonial Palagym” 2ª puntata di uno spazio dedicato a voi, che ogni giorno vivete l’ambiente Palagym in prima persona.

 

Oggi abbiamo scelto di intervistare una persona speciale, che quando entra al Palagym Rivarolo con il suo sorriso contagia tutti quanti: Balsamo Tindara.

 


 

Tindara Testimonial palagym Tindara

 

Dal nome particolarissimo e tipicamente Siciliano, Tindara è nata a Messina ma vive a Certosa fin da quando era una ragazzina. Ci racconta con gli occhi pieni di amore delle sue due bellissime figlie adolescenti, lei che è una mamma single a tempo pieno sa quanto sia bello ma anche impegnativo giostrarsi nella vita di tutti i giorni, tanto che trovare anche un piccolo momento per se stessa sembra quasi un miracolo! -:”Monica, la più grande delle due, a Giugno ha la Maturità” – ci racconta- “e poi vuole andare a studiare Psicologia a Pavia: sono ottimista al riguardo, lo devo essere per motivare lei a seguire i suoi sogni e per farmi coraggio, non è sempre facile.”-

Quasi non si ricorda quando ha iniziato a frequentare il Palagym di Rivarolo:” Mi ricordo che era Settembre, ho visto i manifesti di una nuova apertura e ho deciso di buttarmi in questa nuova esperienza” ma per lei forse non era il momento giusto, aveva la mente da un’altra parte, aggiunge.

“Purtroppo nella vita certe cose non le puoi scegliere, ero vittima di uno stalker e questa mia sofferenza mi impediva di dedicarmi a qualsiasi altra cosa” e infatti i primi tempi la nostra amica non ci veniva a trovare spesso. Poi ad Ottobre la svolta: riesce a reagire ed è subito più tranquilla perchè si sente finalmente protetta. -” A quel punto avevo bisogno di cambiare” – confessa -“..dovevo riprendere la mia vita in mano e superare le esperienze negative, per le mie figlie e per me stessa.” E così Tindara torna al Palagym Rivarolo e inizia una dieta, Natale è appena passato e lei sembra già una persona nuova. -” Mi sentivo diversa, rinnovata, me lo dicevano tutti. Avevo ritrovato il mio solito ottimismo”

Oggi Tindara viene in palestra e ci racconta, finalmente fiera di se stessa, che usa la cyclette ellittica e il tapis roulant, prova tutti i corsi nuovi che proponiamo -” Recentemente con un’amica che viene in palestra con me ho provato il corso di Movida. Forse non sono molto portata per questo tipo di corsi, faccio un po’ ridere perché sono scoordinata, ma mi sono divertita e poi mi piace mettermi alla prova.”-  Tindara sorride, come sempre, e continua -“Non vengo molto spesso in palestra a dire il vero ma quando ci sono sto bene, tutto sommato sono momenti preziosi in cui riesco a pensare a me stessa ed a rilassarmi. Abito vicino a voi e appena entro mi rilasso e sto bene!”

Adesso è il momento delle domande difficili: Ma Titti (il suo sopranome), Cosa apprezzi di noi? -:” Tutto!! Voi dello staff siete gentili, simpatici e disponibili, anni fa andavo in una palestra ma le persone a pelle non mi avevano entusiasmato così tanto. Non l’avrei mai detto ma fa la differenza. Non ci sarà la piscina, la sauna o chissà che cos’altro ma ti dico la verità, da mamma a tempo pieno non avrei nemmeno il tempo di sfruttare altri optional,  c’è già  tutto quello che mi serve.”-

E come valuti la tua esperienza qui con noi? :” Beh la valuto positiva! anche se per un periodo non ho frequentato per me voi restate un punto di riferimento, so che quando ne ho bisogno e ho tempo vengo da voi e mi fate stare bene.”

Allora un’ultima domanda: Consiglieresti il nostro centro ad un amico? -:”Eccome! In realtà lo sto già facendo, vi seguo dalla pagina Facebook e Condivido tutte le belle iniziative che fate. Sto cercando di coinvolgere anche la mia figlia minore, non è una gran sportiva ma vorrei saperle trasmettere tutto il mio entusiasmo.”-

Ringraziamo e Salutiamo di cuore Tindara e con voi ci salutiamo, alla prossima intervista con la rubrica “Testimonial Palagym”a Giugno, Stay Tuned!!

Tindara testimonial Palagym Genova

Wellness days Palagym!

Posted on maggio 15, 2015 by - News, PDB - Sampierdarena, Rivarolo, Via Tortona

Dal 26 al 28 giugno prossimo, il Palagym si trasferisce a Mombarone (AL), per una tre giorni di relax, fitness e divertimento. In due parole Wellness Days!

Due notti nel favoloso Hotel Valentino, con trattamento mezza pensione ed il pranzo del sabato incluso e SPA inclusa, il sabato alle Terme Lago delle Sorgenti e attività sportive a cura dei nostri Istruttori al Centro Sportivo di Mombarone…con i corsi più divertenti e coinvolgenti!

Prenotazioni e pagamento presso le Segreterie del Palagym Sampierdarena, Rivarolo e Via Tortona a € 199!

Per tutte le ulteriori informazioni, Ti aspettiamo in Segreteria!

locandina - #wellness-days_web

“Mi Piace Palagym”

Posted on aprile 30, 2015 by - News, Rivarolo

gioco facebook palagym

Ed eccoci al termine della fantastica iniziativa “Mi Piace Palagym” che è partita sulla nostra pagina Facebook e ovviamente in palestra lunedì 14 Aprile ed è proseguita per queste settimane. Ormai chi ci conosce sa bene quanto ci piace giocare, e per questo motivo vi abbiamo coinvolto facendo foto a tutti quelli che sono venuti da noi in questi giorni in compagnia della nostra “cornice facebook”.

Tra le 47 foto pubblicate, tantissimi di voi hanno scatenato una vera e propria “Lotta all’ultimo Mi Piace” ma la soddisfazione più grande cel’ha data il grandissimo successo delle vostre foto sul social network più popolare del momento!!!

E’ stato così divertente giocare con voi che ci stiamo già studiando un’altra iniziativa spiritosa come questa!

Per adesso vi mostriamo le prime tre foto classificate, e i bellissimi sorrisi delle vincitrici con i fantastici gadget che si sono aggiudicate:

L’esclusiva t-shirt firmata Mi Piace Palagym e solo per le ragazze della prima foto anche il pratico asciugamano Dlf Rivarolo – Palagym!
classifica palagym mi piace

Visualizzate l’intero album dell’Evento “Mi Piace Palagym” QUI

Tenetevi pronti per i prossimi giochi seguendoci sulla Pagina Facebook QUI

vincitrici mi piace palagym

 

“Testimonial Palagym” – 1ª puntata: Mirco

Posted on aprile 10, 2015 by - News, Rivarolo

testimonial palagym Mirco

Inauguriamo la nostra rubrica mensile “Testimonial Palagym” uno spazio dedicato a voi, che ogni giorno vivete l’ambiente Palagym e intervistiamo una persona che al Palagym Rivarolo è una vera e propria istituzione: Mirco Laterza.

 

Nato nella nostra bella Genova, fan sfegatato della Sampdoria, con una storia davvero interessante e coinvolgente. Dopo il diploma turistico Mirco inizia a lavorare al porto come piazzalista di traghetti, per questo motivo si trasferisce a Savona dove rimarrà fino al 2009 quando purtroppo rimane senza lavoro. Costretto a tornare a casa dai genitori a Rivarolo, racconta, inizia per lui un lungo periodo buio: -“Per me è stato davvero un momento difficile, pensavo che quello sarebbe stato il lavoro della mia vita, invece la delusione mi ha portato a una profonda depressione che mi ha fatto fare diverse fesserie, la più grossa è stata quella di trovare conforto nel cibo”.

-“Non ero solamente chiuso in casa ma anche dentro me stesso,”- ci racconta, finalmente oggi, con tono sereno – “Quando mi sono ricoverato presso la clinica pesavo 214kg, i dottori mi dissero che tornato a casa avrei dovuto trovare una buona palestra che mi aiutasse a non mollare”. Ed ecco che Mirco sceglie noi, che avevamo aperto da pochissimo, pronti ad aiutarlo nel suo percorso. In quel momento Mirco pesa 192 kg -” All’inizio mi interessava solo l’ampio orario di apertura. Rifiutavo tutto e tutti, venivo ad allenarmi alle 6.00 del mattino per farmi vedere da meno gente possibile e proprio quando tutti mi davano per spacciato invece ho resistito” gli occhi pieni di orgoglio di Mirco ci fanno vivere la sua esperienza passo dopo passo, ride ripensando a quei mesi difficili – “Incredibilmente ho anche fatto amicizia con chi come me frequentava la palestra alle prime luci del mattino, e dalla cyclette sono passato al tapis roulant e poi successivamente ai corsi cardio con lo step insieme ad Annalisa, un’esplosione di energia!” – Mirco tira un sospiro di sollievo, ed anche noi.

Devo ringraziarvi tutti, il Palagym mi ha aiutato sia psicologicamente che fisicamente ad affrontare il mio problema , senza di voi non avrei mai ottenuto questi risultati, quest’anno ho anche iniziato il corso di Krav Maga: il maestro Andrea è fantastico, mi fa fare esercizi, cadute e circuiti specifici che non mi sarei mai immaginato di poter fare, quando ho finito con lui sono stanco morto ma completo, felice.”

Mirco sarebbe da ascoltare per ore e non ci annoieremmo mai, così gli chiediamo: “Ma tu cosa apprezzi di noi?” e la domanda a lui sembra scontata ma a noi no:” Innanzitutto con voi si può parlare, disponibili ad ascoltarmi e quando ho avuto qualche problema avete sempre fatto tutto il possibile per aiutarmi, il bello di questa palestra è la simpatia dello staff, la cordialità anche delle persone che la frequentano, non mi sono mai sentito giudicato nonostante i complessi che mi facevo” Ringraziamo il nostro amico Mirco e lo salutiamo con un’ultima domanda -” Ci consiglieresti ad un amico?” Ride di gusto e ci risponde così :-” Che domande fate, ne ho già portati tantissimi di amici qui da voi e continuerò a farlo! Certo non tutti restano per sempre, ma è dura essere forti come me!” Ringraziamo e Salutiamo di cuore Mirco e con voi ci salutiamo, alla prossima intervista con la rubrica “Testimonial Palagym”a Maggio, Stay Tuned!!

testimonial palagym mirco

 Vuoi far sentire la tua voce? Hai anche tu una storia da raccontare? 

Vuoi essere anche tu un Testimonial Palagym??

Scrivici su Facebook, passa in segreteria o inviaci una e-mail a rivarolo@centripalagym.it… Il prossimo testimonial Palagym potresti essere proprio tu!

Med Più – Visite Mediche

Posted on aprile 2, 2015 by - Assarotti, Crocera, News, Rivarolo, Via Tortona

Palagym e Med Più - Genova

MED+, Servizi Medico Sportivi ha scelto di studiare e sviluppare servizi di prevenzione sanitaria (ad esempio, ma non solo, le visite mediche per venre in palestra) e riabilitazione motoria rispondenti alle complesse esigenze del settore sport-benessere. In particolare rivolgendosi a gestori di impianti polisportivi che, affiliati appunto ad una Federazione o Ente di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI (i Centri PalaGym sono affiliati al CSI – Centro Sportivo Italiano, www.csigenova.it) e secondo gli specifici parametri richiesti, desiderano tutelare la propria attività, lo staff, i propri associati ed i clienti, secondo le più recenti norme di legge, garantendo la migliore tutela della salute ed una adeguata copertura assicurativa, anche attraverso l’obbligatorietà della visita medica per l’attività sportiva agonistica e non.

Scegliere i servizi Med Più per le proprie visite mediche è semplice, comodo e sicuro. Ogni centro sportivo, sempre collegato in tempo reale con il proprio centro medico Med Più, può infatti prenotare la visita medica nel giorno ed all’orario più comodi per il cliente, evitandogli così le tipiche lunghe attese ed anzi ottimizzando i tempi, per una visita specifica ed ancora più accurata.

NESSUNA ATTESA: il sistema di prenotazione della visita medica, con giorni ed orari precisi, elimina le code e tempi di attesa.

SCELTA DEL GIORNO E DELL’ORARIO: Med Più programma le agende dei medici, e quindi delle visite, dando priorità alle esigenze più varie dei clienti (es: lavoro, impegni familiari, ecc.).

VISITE ACCURATE:

  • cartella clinica personale
  • visita differenziata per età
  • eventuale confronto col medico di famiglia
  • consulenze specialistiche e convenzioni

Una più diffusa consapevolezza del rapporto sport-salute e normative più precise che ne regolamentano parametri e valori, consentono infatti oggi di accedere a visite mediche per la pratica sportiva più accurate e personalizzate.

Med Più offre così una visita attenta alle situazioni personali, che tiene conto della familiarità, dell’età e dello stato di salute di chi si affida allo staff dei suoi medici; eventualmente relazionandosi con il medico di famiglia ed orientando a specialisti convenzionati.

Un ideale percorso denominato appunto “PROGETTO SALUTE”, basato su:

  1. Un’attenta anamnesi familiare e personale, per la creazione di una cartella clinica personale.
  2.  Una visita personale, differenziata a seconda dell’età.

 

More info: www.medpiu.com

Santa Pasqua 2015

Posted on aprile 2, 2015 by - Rivarolo

Tutto lo Staff Palagym Rivarolo

vi fa i migliori auguri per questa Santa Pasqua!

 

Vi ringraziamo immensamente per aver festeggiato con noi,e vi ricordiamo che per noi i festeggiamenti non finiscono qui: Ci salutiamo Sabato 4 Aprile con orario regolare 9-19 e dopo Domenica 5 e Lunedì di Pasquetta in festa, ci rivediamo Martedì 7 Aprile per continuare a festeggiare la Pasqua fino a Lunedì 13 quando finiremo con una piccola festa in perfetto stile Palagym!!


Ormai ci conoscete e sapete bene quanto ci piaccia festeggiare, avrete sicuramente visto nelle scorse settimane la struttura addobbata in onore della Primavera ed ovviamente della Pasqua. Quest’anno abbiamo colto l’occasione per tentarvi con gli ovetti di cioccolata… ma cosa centrano le uova con la Santa Pasqua? ..ed il Cioccolato?

Ci siamo confrontati, abbiamo fatto qualche piccola ricerca ed ecco la risposta: Le uova sono da sempre simbolo della vita in sé, ma anche della sacralità: secondo alcune credenze pagane infatti, il cielo e la Terra erano considerati due emisferi che andavano a creare un unico uovo, mentre gli antichi Egizi consideravano l’uovo come il fulcro dei quattro elementi dell’universo. Il Cristianesimo riprese le tradizioni che vedevano nell’uovo un simbolo della vita, rielaborandole nella nuova prospettiva del Cristo risorto, fu poi nel Medioevo che all’uovo fu associata la festività della Santa Pasqua come simbolo della rinascita dell’uomo in Cristo.

In origine, le uova venivano bollite avvolte con delle foglie, o insieme a dei fiori, in modo da assumere una colorazione dorata e fu sempre nel Medioevo prese piede anche una nuova tradizione:la creazione di uova artificiali fabbricate o rivestite in materiali preziosi quali argento, platino ed oro, ovviamente destinata agli aristocratici e ad i nobili. Pensate che Edoardo I, re d’Inghilterra, commissionò la creazione di circa 450 uova rivestite d’oro da donare in occasione della Santa Pasqua!

La ricca tradizione dell’uovo decorato è però dovuta all’orafo Peter Carl Fabergé, che nel 1883 ricevette dallo zar il compito di preparare un dono speciale per la moglie,ed egli creò per l’occasione il primo uovo Fabergé, un uovo di platino smaltato di bianco contenente un ulteriore uovo, creato in oro, il quale conteneva a sua volta due doni: una riproduzione della corona imperiale ed un pulcino d’oro. La fama che ebbe il primo uovo di Fabergé contribuì anche a diffondere la tradizione di mettere un dono all’interno dell’uovo stesso.

E la cioccolata? L’usanza di regalare uova in cioccolato sembra essere molto recente, nata specialmente per far contenti i più piccini. La preparazione delle uova di Pasqua delle più svariate dimensioni può iniziare anche un mese prima del giorno della Santa Pasqua, in Italia affidiamo questo compito per la maggior parte alle grandi ditte dolciarie che molto spesso ci forniscono le uova a tema”, dedicate alla nostra squadra preferita o a quel cartone animato che nostro figlio ama così tanto. Ciò nulla toglie alle classiche uova di cioccolato preparate artigianalmente che hanno scatenato un sacco di artisti in tutto il mondo. In alcuni di essi, come la Francia, è tradizione istituire in aree verdi delle cacce pasquali al tesoro, in cui le uova, preparate artigianalmente e di dimensioni ridotte, vengono nascoste fra gli alberi e vengono poi ritrovate dai bambini.

Che dire allora.. Buona Santa Pasqua a voi e a tutte le famiglie!!

palagym rivarolo genova santa pasqua

Torneo Open – Scuola Tennis

Posted on marzo 24, 2015 by - News, Rivarolo

campo torneo open tennis genova rivarolo

 

1° Torneo Scuola Tennis Dlf Rivarolo

Finalmente è in arrivo la bella stagione, e con questa arriva anche il 1° Torneo Open proposto dalla Scuola Tennis. Da questa settimana infatti,  fino a venerdì 10 Aprile entro le ore 19.00, sono aperte le iscrizioni per i ragazzi che frequentano il Corso tennis presso Palagym DLF  a Genova Rivarolo ed anche il corso adulti che ha luogo da quest’anno per la prima volta con Scuola tennis Genova Tc Garden

Le date del Torneo Open verranno comunicate in un secondo momento, in quanto i maestri Fiorenzo e Lorenzo Repetti provvederanno a formare i gironi per ogni categoria. Le Partite avranno luogo dopo le festività per la Santa Pasqua il Sabato dalle ore 14.00 alle 19.00, le date esatte di ogni partita verranno pubblicate in bacheca a bordo campo e comunicate per tempo ai giocatori partecipanti.

Vi lasciamo in attesa di nuovi aggiornamenti, per le ultimissime collegatevi a Facebook o seguiteci dal sito Paladonbosco.it

Regolamento Torneo Open

Il Regolamento può essere visionato presso il campo di Genova Rivarolo presso il Dopo Lavoro Ferroviario, sede ordinaria dei corsi, trovate qui sotto un piccolo riassunto dei punti più salienti.

Sezione 1: (Mini Tennis)

Si gioca con palle MID a campo ridotto, partite di 1 set sul 40 pari No Ad. e Tie Break sui 5 pari. (Prima battuta dall’alto e seconda dal basso). Le qualificazioni saranno valide per l’accesso alla sezione 2

Sezione 2: (Pre Agonistica)

Si gioca con palle Head Pro, partite di 1 set lungo ai 9 games sul 40 pari No Ad. e Tie Break sull’8 pari. (Servizio dall’alto, campo regolamentare)

Sezione PRINCIPALE: (Agonistica/ NC Adulti)

Partite di 2 set su 3. A 40 pari No Ad.  e Tie Break sul 5 pari, campo regolamentare.


Il costo dell’iscrizione al torneo open è pari ad €10  riservate agli allievi della Scuola, tale iscrizione è da effettuarsi entro e non oltre Venerdì 10 Aprile alle ore 19.00, il pagamento avverrà il giorno della partita. L’ultimo Sabato avverranno le finali delle tre sezioni, la premiazione dei finalisti e ringraziamento con allievi e genitori.

 

 

torneo open tennis genova